';

Simonetta Pugnaghi

Problem Solving

BUSINESS TRAIL - Aziende
[ultimate_spacer height=”60″ height_on_tabs=”40″ height_on_mob=”30″][ultimate_heading heading_type=”customizable” heading_tag=”h6″ heading_content=”Percorsi mirati di formazione e affiancamento” main_heading_default_weight=”600″ main_heading_line_height=”35″ default_sub_heading=”per team e gruppi interfunzionali” main_heading_font_size=”22″][/ultimate_heading][ultimate_spacer height=”30″ height_on_tabs=”15″ height_on_mob=”10″]

La parte di formazione presenta tecniche e metodi per affrontare efficacemente problemi nuovi e complessi. Ad esempio, come rilevare tempestivamente i problemi meno evidenti, come analizzare correttamente un problema nuovo, come si spezzetta un problema grande in tanti più piccoli e soprattutto come si impostano buoni step, da seguire e monitorare per arrivare alla soluzione più rapida e conveniente. A corredo di questo nucleo, esploriamo le principali attenzioni che servono per coinvolgere i team nel problem solving, minimizzando le inevitabili difficoltà di comunicazione.

La parte di affiancamento è un supporto a singoli o gruppi per favorire l’applicazione di quanto appreso durante il percorso formativo. Insieme analizziamo problemi reali, utilizzando le tecniche e gli strumenti visti in aula. Ogni metodologia nuova infatti richiede un minimo di esercizio per diventare pratica, nel muovere i primi passi ci si può sentire impacciati o rallentati e a volte si lascia perdere. Con un aiuto è più semplice superare la fase iniziale e padroneggiare rapidamente tecniche, sensibilità e approcci.

[ultimate_spacer height=”60″ height_on_tabs=”40″ height_on_mob=”30″]
[ultimate_spacer height=”95″ height_on_tabs=”65″ height_on_mob=”45″][ultimate_heading heading_type=”customizable” heading_tag=”h6″ heading_content=”A chi serve il problem solving” main_heading_default_weight=”600″ main_heading_line_height=”35″ default_sub_heading=”migliorare coinvolgimento e comunicazione trasversale” alignment=”left” heading_configuration=”bottom” spacer=”image_only” spacer_position=”bottom” spacer_img_width=”534″ spacer_margin=”margin-top:15px;margin-bottom:30px;” main_heading_font_size=”22″][/ultimate_heading][ultimate_spacer height=”35″ height_on_tabs=”30″ height_on_mob=”25″][bsf-info-box icon=”dfd-icon-user_3″ icon_size=”23″ icon_color=”#a0a0a0″ enable_custom_title_typography=”yes” title=”Il gruppo dei manager” subtitle=”Interagire tra funzioni” title_font_color=”#8a8f6a”]Un linguaggio, una metodologia comune per i problemi complessi che richiedono integrazione di ambiti commerciali, tecnici, produttivi, amministrativi, informatici ed altro ancora.[/bsf-info-box][ultimate_spacer height=”5″ height_on_tabs=”5″ height_on_mob=”5″][bsf-info-box icon=”dfd-icon-user_2″ icon_size=”23″ icon_color=”#a0a0a0″ enable_custom_title_typography=”yes” title=”I team tecnici” subtitle=”Innovazione e orientamento al cliente” title_font_color=”#8a8f6a”]Strumenti concreti e sensibilità multifunzionali, per chi deve contemporaneamente tenere presente soluzione, tempi, costi e soddisfazione del cliente.[/bsf-info-box][ultimate_spacer height=”5″ height_on_tabs=”5″ height_on_mob=”5″][bsf-info-box icon=”dfd-icon-user” icon_size=”23″ icon_color=”#a0a0a0″ enable_custom_title_typography=”yes” title=”Gruppi da orientare al nuovo ” subtitle=”Sollecitare creatività e attivazione” title_font_color=”#8a8f6a”]Le tecniche della creativity applicate ai problemi innovativi, per rimotivare e vivacizzare i team che rischiano di sedersi sugli allori.[/bsf-info-box][ultimate_spacer height=”95″ height_on_tabs=”65″ height_on_mob=”45″]
[ultimate_spacer height=”95″ height_on_tabs=”65″ height_on_mob=”45″]
[ultimate_spacer height=”95″ height_on_tabs=”65″ height_on_mob=”45″]
[ultimate_heading heading_type=”customizable” heading_tag=”h6″ heading_content=”Anche gli alberi possono sembrare fili d’erba” main_heading_default_weight=”600″ main_heading_line_height=”35″ default_sub_heading=”a seconda della prospettiva” heading_configuration=”bottom” spacer=”image_only” spacer_position=”bottom” spacer_img_width=”534″ spacer_margin=”margin-top:15px;margin-bottom:30px;” main_heading_font_size=”22″ spacer_img=”14476″][/ultimate_heading]

A volte il problema è sotto ai nostri occhi, e non lo vediamo. Oppure, qualcuno se ne accorge, e non viene ascoltato. Di  rado in azienda abbiamo a che fare con problemi insolubili, spesso però sembrano tali. Possibili soluzioni sono bypassate, sottovalutazione e sopravvalutazione accadono comunemente e rallentano o impediscono un efficace problem solving.  In sostanza ognuno ha i propri filtri, sia nella rilevazione ed analisi del problema che nell’impostazione delle azioni di soluzione. Fortunatamente, utilizzando tecniche appropriate, queste distorsioni si possono correggere, soprattutto con la forza del gruppo.

[ultimate_spacer height=”70″ height_on_tabs=”50″ height_on_mob=”40″][ultimate_spacer height=”70″ height_on_tabs=”50″ height_on_mob=”40″][ultimate_heading heading_type=”customizable” heading_tag=”h6″ heading_content=”Motivare e mettere in moto” main_heading_default_weight=”600″ main_heading_line_height=”35″ default_sub_heading=”affrontare i problemi in modo adulto” heading_configuration=”bottom” spacer=”image_only” spacer_position=”bottom” spacer_img_width=”534″ spacer_margin=”margin-top:15px;margin-bottom:30px;” main_heading_font_size=”22″ spacer_img=”14482″][/ultimate_heading]

I team maturi non temono i problemi, né li impiegano per polemizzare. Ogni problema complesso è una opportunità di evoluzione, un impegno per stare un passo avanti ai concorrenti. Che si sa affrontare con metodo e buon umore.

[ultimate_spacer height=”70″ height_on_tabs=”50″ height_on_mob=”40″]
[ultimate_spacer height=”70″ height_on_tabs=”50″ height_on_mob=”40″]
[ultimate_spacer height=”70″ height_on_tabs=”50″ height_on_mob=”40″]
[ultimate_spacer height=”70″ height_on_tabs=”50″ height_on_mob=”40″]